in Italia

InItalia-04Viaggio della speranza … speranza di giungere in una terra accogliente, lontano da situazioni impossibili: guerre persecuzioni carestie miserie …
Viaggio della speranza … speranza di riuscire a costruire una vita dignitosa, lontana dai fantasmi lasciati nel paese di origine …
Viaggio della speranza … speranza di trovare la “terra promessa” …
… ma la reltà troppo spesso trasforma la speranza in angoscia quando scopri che la terra che ora calpesti non è per niente accogliente, che la tua vita scorre giorno dopo giorno senza che ti siano risparmiate umiliazioni e dolori, che la “terra promessa” in reltà si rivela un piccolo inferno!
Anche nei paesi definiti civili scopri che ci sono isole … arcipelaghi vastissimi dove la tua vita e quella delle persone come te è calpestata ed umiliata, dove il tuo grido di dolore rimane soffocato dentro di te perchè nessuno ti ascolta!
… come se il tuo viaggio non fosse mai iniziato!
A volte però scopri che qualcuno ha a cuore la tua dignità di persona ed è disponibile ad accoglierti e a fasciare le tue ferite. A volte scopri che esistono realtà e persone che operano affinchè la tua dignità ritorni a fiorire, che cercano di asciugare le tue lacrime.
A volte le “parole” possono diventare “Parola che genera”:
-Cari migranti e rifugiati, non perdete la speranza che anche a voi sia riservato un futuro più sicuro, che sui vostri sentieri possiate incontrare una mano tesa, che vi sia dato di sperimentare la solidarietà fraterna e il calore dell’amicizia!
(Papa Francesco, da “Messaggio per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato”, 5 agosto 2013)